Sabato 24 Ago 2019
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Ginnastica facciale per un viso giovane e tonico

GINNASTICA FACCIALE PER UN VISO GIOVANE E TONICO

Il nostro volto è una bellissima tela da dipingere, possiamo creare dei capolavori con la giusta tecnica e un pò di applicazione. Tuttavia se non ce ne prendiamo cura, tutto è più difficile.

La pelle del viso va trattata con prodotti specifici, idratata e massaggiata quotidianamente al fine di conservarla il più a lungo possibile fresca e tonica. Ma non sempre queste accortezze sono sufficienti. Certo, fondotinta, correttori, ombreggiature e fard, riescono a creare la colorazione e la luminosità giusta per regalare a chiunque un aspetto sano e attraente ma ciò di cui vorrei parlarvi questa volta è come si fa a prendersi cura dell'elemento anatomico alla base di ogni make-up: l'apparato muscolare facciale.

Lo strato epiteliale del viso è saldamente attaccato a numerosi muscoli che permettono i movimenti di occhi, palpebre, sopracciglia, fronte, labbra e mandibola. Con il passare degli anni tutto il volto presenta un decadimento di tono e un cedimento verso il basso causati sia dalla forza di gravità che dal cedimento del tono tissutale e non ultimo dalla perdita di tono muscolare. Contro quest'ultimo problema non si famai abbastanza.

Eppure la soluzione è incredibilmente semplice ed economica: bastano 10minuti al giorno di ginnastica per raggiungere risultati interessanti già dopo 3 settimane!!! Un accorgimento quotidiano che si rivelerà utilissimo per le vostre clienti soprattutto se abbinato a trattamenti antirughe praticati in istituto, in quanto i movimenti compiuti vanno ad agire proprio su quei solchi più evidenti che si formano ai margini di bocca, occhi e sulla fronte, alzando le linee del viso e riempiendo quegli spazi con i muscoli. Inoltre le labbra diventano più forti, aumentando di volume in maniera naturale e si alzeranno gli angoli della bocca, segno del tempo che avanza.

Ma soprattutto, si solleveranno gli zigomi, si scaveranno di conseguenza leggermente le guance e si delineerà la linea della mascella. Si potrà addirittura tonificare e quindi sorreggere la zona del collo.

Senza contare, poi, che l'applicazione dei cosmetici risulterà più semplice e il risultato di maggior effetto. Per evidenziare uno zigomo, ad esempio, basterà una delicata pennellata di fard mentre per l'occhio si potranno utilizzare sfumature più leggere e naturali. Le labbra potranno indossare dei colori accesi senza la paura che il rossetto viaggi nelle rughette, che saranno minimizzate. Non servirà eccedere con l'ombreggiatura nel profilo della mandibola, perché sarà già sostenuta dai muscoli specifici rinforzati ad hoc. Insomma a livello di trucco si passerà da un lavoro di correzione a uno di valorizzazione.

Ma entrando nel particolare, in cosa consiste questo "allenamento giornaliero"?Iniziamo col dire che tale disciplina, che io stessa pratico da tempo, prende origine dalla millenaria esperienza dello Yoga indiano.

Essendo laureata in scienze motorie ho studiato anatomia e fisiologia e posso confermare che il ragionamento su cui essa si fonda poggiasu basi scientifiche abbastanza intuibili: come il corpo, se mantenuto in allenamento, resta giovane e tonico, così lo farà anche il viso che contiene ben 22 muscoli. Gli esercizi sono molto semplici e in genere si effettuano con l'aiuto delle mani che tengono ferme alcune parti del viso per farne muovere altre in maniera isolata, e per aumentare l'intensità del lavoro, perché il carico naturale (le semplici espressioni mimiche ripetute) non sarebbe sufficiente.

Ci sono molti libri che spiegano come fare. In libreria si trovano nella sezione dello yoga, più raramente nella sezione sport. Tra i tanti mi sento di consigliare quello di Loredana De Michelis che ha addirittura brevettato un metodo denominato'Visotonic', che trae spunto sia da tecniche riabilitatorie che dagli esercizi mimici effetuati dagli attori.

Acquistate almeno uno di questi libri e provate amettere in pratica i suoi dettami quotidianamente. Ricordate che per essere credibili e instaurare un rapporto di fiducia con la propria cliente, bisogna innanzitutto credere in quello che si "vende", anche se si tratta semplicemente di un consiglio come in questo caso.

Tenete a mente anche che si tratta pur sempre di ginnastica, quindi ci sarà una prima fase un pò più difficile di conoscenza del movimento e del muscolo cui seguiranno presto con una maggiore automatizzazione. Infine arriveranno i risultati. Se darete questo consiglio alle vostre clienti, dai trent'anni in su, dimostrerete una competenza profonda in merito sia di bellezza che di trucco e avrete sicuramente la loro fiducia totale. E allora, buon allenamento!"

Articolo pubblicato sulla rivista specializzata 'La Pelle Beaty'.

Leggi l'approfondimento e commenta questo articolo sul mio Blog